pagina successiva

Immaginario soggettivo

"La complessità dipende anche, ed in modo più pertinente se la si valuta alla scala dell'oggetto, dalla storia progettuale che ha portato a quella possibile architettura, al genius loci di un determinato ambiente, a quel particolare prodotto industriale. E soprattutto da come si è evoluto il progetto, dalla logica operativa che si è attivata, e non soltanto dal gesto estemporaneo che ha potuto catalizzare, innescare il processo evolutivo." Celestino Soddu, Enrica Colabella, "Il progetto ambientale di morfogenesi", Progetto Leonardo, 1992.

La scelta di queste tre architetture di Gaudì, come scenari di riferimento, è soggettiva ma non casuale. I lavori di costruzione delle tre opere hanno inizio negli stessi anni (1904-1906) e rientrano in una fase della storia progettuale dell'autore riconosciuta come secondo periodo, in cui si colloca l'ultima opera di Gaudì : il tempio espiatorio della Sagrada Familia (1883-1926). Ho cercato di interpretare e definire una possibile logica operativa, attraverso un processo addutivo dei codici generativi. Secondo questa lettura soggettiva, i tre scenari presentano delle affinità di codice, in particolare rappresentano un processo evolutivo dell'idea, in funzione di un incremento di complessità : una complessità di forma che ho tradotto nel motore del progetto, cioè nel paradigma organizzativo dei codici addotti. Lo schema mostra questa logica in funzione dei tre scenari di riferimento addotti:

 

Scenari
Sedile di parco Guell
Casa Batlò
Casa Milà
Codici
primo codice
+ codici
+ codici
Scala
Complessità
Tempo del progetto

Secondo questa mia interpretazione il primo scenario, cioè il sedile, possiede una complessità della forma (superficie) minore. Dopo tutto, se si considera l'oggetto sedile isolato dal contesto del progetto, è ovviamente di scala inferiore rispetto ai due edifici. Questo ha richiesto la costruzione di un primo codice generativo e di un primo paradigma organizzativo.

 

6- Veduta del sedile di parco Guell

7- La facciata anteriore di casa Batlò

8- Scorcio di casa Milà